"Mi è crollato il mondo adosso"

Chiama un uomo di quasi trent'anni, che recentemente ha conosciuto una donna tramite Internet. Hanno cominciato a chattare ogni giorno e se ne è innamorato. Dopo un paio di settimane si sono incontrati.

Lei gli è piaciuta subito e insieme hanno trascorso una bellissima serata. Al momento di congedarsi lui le ha proposto di rivedersi e lei ha accettato. Da quella sera non l'ha più sentita e lei non si fa trovare. „Mi è crollato il mondo addosso", ci racconta. Non riesce più a pensare ad altro, non dorme più e sul lavoro è distratto, persino i colleghi se ne sono accorti. Non sa più come andare avanti...Nel colloquio gli si riconosce la sofferenza e il senso di impotenza che prova a causa dell'atteggiamento della donna. Una simile esperienza fa solo male, soprattutto perchè non c'è stato nessun motivo per immaginare che lei volesse interrompere il contatto. Quest'uomo afferma ripetutamente che la serata è stata bellissima, che fra di loro c'era una grande intesa. Assolutamente non riesce a capacitarsi come mai...Talvolta siamo „inconsolabili" e abbiamo solo bisogno di qualcuno che ci comprenda. L'uomo si tranquillizza nel corso del colloquio e si rende conto di essere stanco. Forse ora riuscirà a dormire. Se ne avrà bisogno, potrà ancora telefonarci.



Un uomo, con espressione pensierosa, seduto sul bordo del letto. Sul fondo dell'immagine si vede sfocato una donna.